All’Amore, che ti salva la vita

C’è che un uomo che ti aspetta fuori dalla macchina e non seduto dentro ha già vinto.

Come a dire “No, non ce la faccio più a stare neanche un istante lontano da te! Voglio vederti scendere le scale, chiudere la porta, ammirarti e poi baciarti.”

C’è che c’è chi fa tantissime cose, ma in tutte quelle tantissime cose ti vuole accanto. A condividere.

Che poi alla fine che bella parola è condividere?

Dal caffè della mattina, al letto la sera. O a qualunque ora del giorno se si è fortunati.

Da un Grillo alla Mac Farland.

Dalla delusione ai sorrisi.

Ai baci, ai morsi. E dai baci che diventano morsi, e i morsi che invece tornano ad essere baci.

Alle lettere, alle sbronze, alla città di notte con solo delle braccia addosso. Nient’altro.

E guardare su, e desiderare le stesse cose.

Ai desideri, ai sogni, alle ambizioni.

Ai giri in moto o in macchine da tettuccio aperto.

Alle camicie bianche. Alla gentilezza.

Alle canzoni, quelle che ti fanno salire i brividi dopo solo due note. Quelle che ti fanno sentire innamorata anche quando non lo sei. E se lo sei, di più.

Alle lacrime di gioia ed ai Brindisi.

Alle belle notizie, ed anche a quelle brutte.

Alla sabbia dentro i costumi, le scarpe ed i capelli.

Ai bicchieri di vino bianchi ed alle rosse alla spina.

All’Amore. All’energia. Alla curiosità. Alla libertà.

Alla leggerezza, quella rara da trovare, forse più dell’amore stesso.

Alla semplicità, le strade diritte e le soste improvvise. Su tettuccio, o sul ciglio della strada.

Alle responsabilità, quelle volute e quelle capitate.

Al coraggio. Alla dolcezza, alla passione.

Ai treni persi per un solo bacio in più, alle sveglie all’alba prima di voli ad orari improponibili.

Alle notti ad occhi aperti, vissute tutte e succhiate fino alle prime luci del giorno. Tra quattro mura bianche e delle lenzuola di lino chiare.

Alle mani dentro mani, agli occhi dentro occhi.

All’Amore, che ti salva la vita.

Sempre e Per sempre.

Annunci