E’ quasi magia, Johnny

Attesa, sorpresa, folgorazione, stupore, delusione, disperazione, PIANTO. Che cosa hai fatto Johnny? Perché Johnny, perché?? Come puoi farci questo?? Noi che baciavamo imperterrite i tuoi caldendari in cui un Dio greco sembrava imperfetto a confronto. Tu che ci hai ammaliate tutte, dalle più grandi alle più piccine, con il tuo sguardo di bello e dannato. Tu che hai dettato stile a chiunque sia passato al tuo fianco o che abbia solo sentito il tuo nome. Tu che, al fianco della Moss, trasudavi testosterone ricoperto dal tuo chiodo in pelle nero e ciuffo pazzo. Ehy tu, cavolo di un Johnny, che fine hai fatto?  Poco importa se per riprenderci da questa batosta di Venezia siamo costrette a scolarci intere bottiglie di quello Jagermeister che a te piace tanto! Eccome se ti piace! Devi essertici fatto la doccia quella mattina prima di salire in passerella, altrimenti non si spiega. Shampoo no, per carità, cose da plebei. E poi chi si immagina lo jager appiccicato a quel ciuffo meraviglioso? Anche il tizio più bello in discoteca il sabato sera con un po’ di vodka addosso perde il suo fascino! E Johnny, tu, con quei capelli hai proprio esagerato! E poi, ci chiediamo tutti, quelle scarpe perché ? La zeppetta rubata alla cabina armadio del Berlusca, per giunta bicolor, sta ad urlare : “Sono uscito folle, amatemi per come sono!!”  E se il problema fosse proprio quello, che noi comunque ti amiamo, lo stesso ed incondizionatamente? Non si può cancellare un’istituzione per una caduta di stile così. Certo, quei pantaloni neanche il nonnetto che va a pesca la domenica mattina all’alba  li indosserebbe. Per non parlare della giacca verde cacca-bosco che cinge il pancino da donna prossima al parto. Ma possiamo superare anche quella, con un po’ di attività fisica e zero pietanze della mamma’ possiamo farcela. I denti da vampiro però no! Quelli no. Sono gli occhi da dannato, non i denti da lupo mannaro che vogliamo! Jhonny, jhonny, una delusione così neanche dopo la morte di Derek Sheperd. Neanche tutte le maledizioni mandate a Shonda Rhimes possono equiparare quelle che noi abbiamo inflitto alla tua, dolce e sfolgorante Amber. Abbiamo accettato tutto. Ti abbiamo accolto con i capelli a cuoricino da Willy Wonka perché amiamo più te che il cioccolato. Ti abbiamo sognato da pirata Jack Sparrow tanto da odiare dal profondo del nostro cuore quella stronza di Keira. Ti avremmo voluto coccolare da Edward mani di forbice con tante carezzine sul quel visino pallido. Ma adesso cosa sei? Denti da vampiro che neanche in Dark Shadows erano così brutti. E gli addominali ormai sono così nascosti che il WWF ha ricevuto una chiamata dalla tua tartaruga (oh, che era bella!!) . Tempi lontani, sogni e passione lontani, ma l’amore che si prova per te resta comunque incommensurabile. Torniamo in noi, su, tutte. Non può davvero finire così. Non può, l’unico essere pluritalentuoso e pluriFIGO, finire così. Io ormai mi sono convinta: è tutta apparenza. A te piace scherzare, amore, lo so. Ti prendi burla di noi povere mortali che sbaviamo dietro il tuo favolosissimo popo’, sviandoci, sorprendendoci. Come sempre. Come ogni volta che compari in pubblico. Si deve parlare di te, devi sempre far parlare di te. Allora per favore, caro JhonnyAmoreMio, torna a portare con un po’ di magia tutto com’era. Noi ti amiamo sempre, ma almeno fa tornare i capelli a fare swish. Fa tornare il tuo sorriso brillare e indossa di nuovo quegli occhialetti tondi e tutti quegli anelli che ti fanno essere ciò che noi abbiamo sempre amato. Fallo per noi. Fa questa MAGIA, Johnny.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...